Canzone per Atene

di Antonio Devicienti

 

 

Alexandros_Vasmoulakis_1

Alexandros Vasmoulakis

 

È canzone a spaccacuore

da stendere vernice sui muri

è canzone che strascina per strada

nel carrello del supermercato le sue poche cose

poi srotola materassi sul marciapiede per la notte

ragazzi portano la rivolta nelle mani

dipingono i muri di Atene

canzone per la voce scura di Maria Farantouri

e per la voce dei bambini in strada

a mendicare centesimi di cuore

da turisti che non sanno vedere

canzone a capofitto nella rabbia dei disoccupati

canzone da friggere in padelle enormi

e il quartiere siede alla tavola grande di tutti

e canzone che fischia da Exàrcheia al Pireo

da adesso a ritroso contro colonnelli e fascisti

una canzone a perdicuore

una canzone per vecchi fonografi e nuovi juke box

e per il geniale dolcissimo disordine di

terrazze e balconi e verande

colmi delle cose della gente

una bruna canzone a batticuore

a squarciacuore

a torcicuore.