Per un ritratto di Walter Benjamin (secondo abbozzo)

di Antonio Devicienti

 

ad Anna Maria Curci, 

alla sua passione poetica e traduttoria

 

studiare: conoscere: capire:

e tradurre

ma a Port Bou s’arriva sempre tardi

sempre un attimo dopo          un maledetto attimo dopo

e avvicinarsi all’origine (ch’è perduta)

e scandagliare sfuggenti risultanze del linguaggio

e tradurre

volgendo il dire per di qua verso la sorgente          (Hölderlin: Andenken: andando, sempre andando)

per di là verso il confine        (Mandel’štam a Voronež

fa esperienza della scrittura ultima,         l’ultima prima della can

cellazione del cor

po)         (e lo sa)

se a Port Bou talvolta nevicasse         tradurrei

la neve in preannuncio di sterminio

e in un negozio d’ottica a Berlino una montatura metallica

con lenti rotonde        traduce

l’assenza della presenza di Benjamin

studiare: conoscere: capire

(c’è ancora una valigetta dispersa nell’angoscia a Port Bou)

 

wols-ohne Titel

Wols: senza titolo