S’addensano voci

di Antonio Devicienti

 

francesco_balsamo_Farfalle d'interno per entomologo d'interni IV

Francesco Balsamo: Farfalle d’interno per entomologo d’interni IV, 1997.

 

(MONSIEUR DE MONTAIGNE FA VISITA
AL SIGNOR TORQUATO TASSO
RECLUSO A SANT’ANNA)

Porto la neve nella mia borraccia
di pellegrino, negli occhi il fiorire
dei roseti in riva ai laghi,
nella mente la lingua italiana
amorosamente appresa per leggerVi,
con Voi conversare.
I sassi del chiostro
ora scuotono il torpore se recitano
figure offerte all’estro della luce,
l’olmo grande sulla facciata d’ocra
annoda i conversari.
Renderò
grazie per la vostra visita, amico
nell’infermità subdola di talpa
che mi buca il petto: mi parlerete
di libri, anche del viaggio, anche d’immagini
catturate scendendo lungo terre
sognanti
e i vapori bizzarri del fantastico?

Non è dunque spenta la poesia
come non spenta è l’alba quando batte
alle finestre.
Ancora ho negli occhi
le alberete (cadenzano il cammino,
aeree trasparenze dell’aria:
con dolci cenni invitano il viandante
a meditare) poi dall’acqua sorge
specchio dentro specchio una città, ninfa
luccicante che chiama.
La sequenza
dell’archeggiato a Sant’Anna echeggiando
l’italiano con movenze francesi
del pellegrino dà contezza d’una
e di più d’una marezzata andanza
che rompere vorrebbe il cerchio ferreo
della melancolia.
Come giustificare il catatonico
torpore d’uno spirito guerriero,
al dolore già aduso, alla lotta?

Il potere dei prìncipi insozza
tutto quello che tocca, poi sbeffeggia
e dileggia la nostra dignità.
Lo so: i muri suppurano qui ovunque
orecchi e occhi di spia – ma io sono pazzo.
Rinchiuso qui: pazzo.
Evapora lunga
la voce della tortora che voli
tesse tra dentro e fuori, buio e luce.

L’arte Vostra per vortici di canto
leva alto il nome Vostro – lo sapete?
L’umor melancolico Vi conduce
a disperare, a rinserrarVi, solo.
Poeta foste in tempi d’amarezza,
Poeta siate in tempi di carestia.
Vi prego. Necessaria la parola
Vostra.
Sprofonda lo stanzone immane
nel crepuscolo che le ombre confonde
dell’Italiano e del Francese, insieme.