Compiuti destini 5

di Antonio Devicienti

 

aggelopoulos_taxidi_sti_kythira

 

Astàpovo, novembre

Non si aspettava quell’inseguimento,
quella fame d’avvoltoi.

Il cielo inarcato sopra i binari
e troppo, troppo lontano il mare.

Una morte in pubblico: perché?
Semplicemente voler prendere congedo.
Dolcemente.

Lasciatemi andare (avrà pensato).
Una parvenza di neve
tra i vagoni fermi.

Lasciatemi andare.

Qui il silenzio, qui la solitudine
e la distanza.