Via Lepsius

concatenazioni, connessioni, attraversamenti, visioni

Mese: gennaio, 2016

Il circo e le nuvole (4)

 

vilnius

Vilnius.

 

La vita degli operai del circo
tra una città e l’altra
gli attrezzi nelle cassette di metallo
e lo scheletro di ferro e corde per
il grande tendone come una montagna sacra.
La loro vita tra una città
e la successiva
ha il ritmo dell’andare
ed essi, sempre andando, stringono
nella mente amori fedeli e tenaci
parlano dialetti del Sud.
Finito di montare guardano il vertice
dei tralicci di ferro che
come scale folli entrano dentro le nuvole
e fanno passeggiare il sole.

 

 

Giorgino, Mazzotta, Milanese, Seclì

 

In attesa dell’imminente pubblicazione di due libri, l’uno di Simone Giorgino, l’altro di Ilaria Seclì, sono felice di dare spazio ad un video di Carlo Mazzotta con le voci dei due poeti e la musica di Gianluca Milanese.

 

 

 

 

Refettorio

 

kiarostami_vento_e_pioggia

Abbas Kiarostami: il vento e la pioggia.

 

 

(Per i miei compagni d’avventura di Perìgeion)

Considera questo, rigirandolo tra lingua e palato, bello a pronunciarsi e oramai desueto:
REFETTORIO, spazio del consumare i pasti in comune.

Rifocillare il corpo e la mente dopo la fatica, ritrovarsi insieme e il pasto in comune, scambiate parole, reciproca attenzione.

 

 

Il circo e le nuvole (3)

 

lisbona

Lisbona

 

 

Il gabbiotto della biglietteria raccoglie
foto e ritagli: il tempo si contrae qui
dentro
e Madame Nostalgie stacca biglietti
d’andata e ritorno.

L’ultima radio a transistor trasmette ancora
io che amo solo te
e Madame Nostalgie racconta volentieri
di quando Sergio Endrigo portò
la sua ragazza al Circo delle nuvole:

sorridono entrambi dalla foto autografata
e il nano portoghese che suona il violino
in un angolo dell’immagine
ha uno sbuffo di nuvola nel taschino.