(Segnalibri) “Persica” di Maria Grazia Insinga

di Antonio Devicienti

 

persiga_insinga

 

Un libro che bisogna leggere perché affascina la mente e chiede all’intelligenza di misurarsi con sé stessa: testi scritti e legati tra di loro con e da una sapiente capacità costruttiva e progettuale, splendidi per impostazione e originalità; una Sicilia che emerge di pagina in pagina, delicata e del tutto fuori dai luoghi comuni; una riflessione sulla creazione poetica non fine a sé stessa, ma emozionante e rigorosa; e una sottile, elegante dialettica tra scrittura e musica, tra ritmo e parola che non si fanno dimenticare.