Rosa dei venti

di Antonio Devicienti

 

rosa_dei_venti

 

 

(Per Fiammetta, nell’andirivieni di “dopo” e di “adesso”)

Che cos’è una casa? L’ordine mutante dei ricordi. Un racconto sospeso. Un manipolo di quaderni bambini dentro uno scatolone azzurro.

Una casa è indubitabilmente un’assenza e incolmabile lontananza.

Ci accolgono assenza e lontananza dentro stanze che diventano, così, casa.

Tornerà a colmarsi di presenza e di vicinanza la casa, pendolo instancato nell’ordine mutante del tempo.