Visioni 2: Zbigniew Kosc

di Antonio Devicienti

 

a-clockmaker-of-karyes_1983

Un orologiaio di Karyes (Monte Athos), 1983.

 

 

Monaco orologiaio del Monte Athos

intorno alle culture celate e ignorate
intorno alle culture annientate dalla violenza della storia
intorno al silenzio
intorno al tempo

riparare o fabbricare orologi           lungo le stagioni del Monte Athos         dove la Mezzanotte scocca al tramonto del Sole          e in quel momento nasce il giorno nuovo         scandire la liturgia il passo della preghiera         distanza         una macchina per cucire isolata sul tavolo la scodella per un parco desinare          l’ordine antichissimo della calce alle pareti          l’escavazione del tempo nel volto e le mani – invisibili –          che muovono ingranaggi e lancette          mentre il capo impercettibilmente danza          al mormorio della preghiera

 

Sewing machine, Monastery Zografu, Athos 1987

Stanza vuota con una macchina per cucire, Monastero Zographou, 1987.

 

una riflessione che nasce dalle nostre conversazioni, caro Yves, un modo per ritrovare quel filo spezzato tra Occidente, Oriente e Africa

 

Silence, Monastery Zigrafu, Athos 1986

Silenzio, Monastero Zographou, 1986.

 

Tutte le foto provengono dal sito di Zbigniew Kosc e sono di proprietà dell’autore.