Leggende (3)

di Antonio Devicienti

 

oria

 

(Messaggio per Yves Bergeret, il quale sa bene che la scrittura fa volare)

 

Di Rabbi Yehuda inventore
degl’inchiostri che fanno volare:
distesi sul terrazzo della casa
i fogli di pergamena,
li cucì l’uno di séguito all’altro;

inginocchiato per terra scrisse
nella ferocia dell’ore canicolari
con gl’inchiostri magici
la storia del viaggio della Regina di Saba
verso Gerusalemme.

Nudo come Adamo nell’Origine
vergò il racconto.

Il suo corpo s’ebbe
il colore delle muraglie
di miele. S’avvolse infine
nella lunga fascia vergata.
Si lanciò giù dal vertice della casa.

Volò.