(Segnalibri) “La parte muta del canto” di Giorgio Galli

di Antonio Devicienti

 

 

copertina-la-parte-muta-grande-72

 

Un libro emozionante, umanissimo, generoso anche per il lungo scavo e la paziente ricerca condotti dentro la scrittura da parte del caro amico Giorgio Galli; dentro queste pagine ci sono le sue passioni (la musica, la scrittura, la vita, l’amore) che animano testi limpidi e meditatissimi, sobri ed eleganti – e dietro di essi il dolore e la gioia dei giorni che ognuno di noi conosce (la loro fatica, il loro sperare) e che, pudicamente, si manifestano a ogni lettore attento e ancora capace di essere grato a un autore, a uno scrittore, a una persona gentile e discretissima qual è Giorgio.