(Segnalibri): “Tratteggi” di Marco Furia

di Antonio Devicienti

 

 

Esce in questo mese di ottobre, presso Anterem Edizioni / Cierre Grafica, Tratteggi di Marco Furia; la raffinatissima scrittura di Marco, qui offerta al lettore sotto il segno di Italo Calvino (“In questa predilezione per le forme brevi non faccio che seguire la vera vocazione della letteratura italiana” recita l’exergo), fa vibrare e riverberare la bellezza della lingua italiana, la sua sintassi e la sua capacità inventiva e inoltre la sinuosità, l’eleganza, il giuoco di equilibri e di rimandi con cui è possibile disporre le parole entro testi brevi, appunto, ma densi e intensi indica una possibilità per la mente di contrastare la volgarità montante e d’opporsi alle ripetute offese cui la nostra lingua è continuamente sottoposta.

Tornerò presto a scrivere di questo libro, pregevole anche per la sua veste tipografica e impreziosito dalle immagini dell’artista Minya Mike.

(La fotografia d’apertura è di Michael Kenna).