Forzatamente emigrare (per il mio Sud, per l’Italia)

di Antonio Devicienti

 

Mimmo Jodice: Lecce, 1986

 

 

Se donne e uomini di pensiero
abbandonano una terra
quella terra ne è immiserita
e il nodo di cocciuta superstizione
e feudale sottomissone
si stringe inesorabile, uccide per asfissia.

Se donne e uomini di pensiero
devono emigrare a cercarsi altrove
il necessario pane
sono segnate le sorti di quella terra
che li perde e che non sa neanche
rimpiangerli.