Paesaggi d’Italia II

di Antonio Devicienti

 

 

 

…e tu continua a studiare, a scrivere, dico,
fallo anche quando la tristezza sale sale
fino a dominarti,
fallo anche quando ti senti impotente
e sconfitto

…e tu non cedere
anche quando la paura ti esplode dentro

…sii forte contro gli insulti che verranno
guarda dritto negli occhi la violenza montante
e la solitudine che ti cresce intorno

…siano i libri, i diletti compagni di sempre,
non rifugio ma arma di resistenza
non consolazione ma lucido sguardo

e resti ferma la volontà a mutare
lo stato delle cose
malgrado le tue inadeguatezze
malgrado le tue viltà
malgrado l’imbecille te stesso cui mai perdonerai