Via Lepsius saluta Antonio Megalizzi

di Antonio Devicienti

 

 

Credo non ci sia bisogno di parole. Un inchino, commosso, davanti a chi rappresenta un’Italia quale vorrei che fosse (e che, purtroppo, non è). Ma Antonio Megalizzi indica una via.