Ancora su W. G. Sebald

di Antonio Devicienti

 

 

Continuando a riflettere sull’opera, per me irrinunciabile e determinante, di Sebald, propongo un mio intervento che ho da poco pubblicato sulla Dimora del Tempo sospeso.