Intermittenze della memoria a Sesto San Giovanni

di Antonio Devicienti

 

 

Forse la memoria è qualcosa di estremamente labile o di modificabile a piacimento – cosa che, in ogni caso, non credo: infatti è un dato di fatto incontrovertibile che a Sesto San Giovanni l’opposizione al fascismo prima e l’attività di resistenza poi (pagata con arresti, deportazioni, uccisioni) abbiano fatto meritare alla città la Medaglia d’oro al Valor militare per la Guerra di Liberazione. Affermare che Auschwitz nulla abbia a che fare con la storia di Sesto lascia come minimo perplessi…