Flavio Ferraro traduce le “Odi” di John Keats

 

 

Flavio Ferraro traduce le Odi di John Keats (Delta 3 Edizioni, Grottaminarda 2021) dando vita a un libro molto elegante e che perfettamente s’inserisce nella sua ricerca poetica stessa: tradurre è, quando questo avviene per precisa scelta e per affinità tra poeti, continuare a “scrivere in proprio”, continuare a tracciare il proprio personale sentiero.
Il lavoro che propongo oggi da Via Lepsius si compone di due parti: una (densa) introduzione firmata da Flavio Ferraro e la sua (cristallina) traduzione delle Odi. Sottolineo che l’intero libro è pensato, a mio modo di vedere, quale servizio reso all’opera amata e ammirata di un poeta altrettanto ammirato e amato – Ferraro “eclissa” la propria poesia e la propria presenza dedicandosi totalmente alla poesia keatsiana, ma, proprio perché così ben riuscito, il suo lavoro è da ascriversi alla scrittura stessa di Flavio e contribuisce ad alimentare l’interesse dei lettori italiani nei confronti del poeta inglese. Leggi il seguito di questo post »