Via Lepsius

pagine di Antonio Devicienti: concatenazioni, connessioni, attraversamenti, visioni

Categoria: concatenazioni

(Segnalibri) Emine Sevgi Özdamar

ein-von-schatten-begrenzter-raum



Emine Sevgi Özdamar è stata insignita del Premio Georg Büchner 2022. Da Via Lepsius esprimo tutta la mia più viva gioia e soddisfazione [A. D.]

Affini per amore: sul “Mio pianoforte blu” di Else Lasker-Schüler

   

transizione-di-fase

Teresa Iaria, Transizione di fase IV, acrilico su tela, 2010.

 

          Chiedo subito scusa se, ancor prima di parlare di Else Lasker-Schüler e dei testi del libro Il mio pianoforte blu (Finis Terrae/Ibis, Como-Pavia 2022), faccio dei riferimenti di carattere anche personale.

         Leggo in seconda di copertina che il traduttore Michele Gialdroni ha vissuto a lungo a Tubinga, che nel 2018 ha scritto il romanzo Tubinga tragica. Guida turistica in forma di commedia (Antonio Tombolini Editore) e lo stesso Gialdroni nella nota di chiusura del Mio pianofrote blu ringrazia in particolare Moritz Baßler, professore di letteratura tedesca all’Univerità di Münster e Anna Ruchat. Ebbene, nella mia vicenda personale proprio Tubinga-Tübingen e Münster sono sinonimi d’incontro e di studio, di libere città universitarie dove la gioventù studiosa converge da tutto il mondo, luoghi esemplari di una Germania che ha saputo fare i conti col proprio passato nazionalsocialista per dischiudere un tempo presente e futuro pacifico e libero – tra poco sarà anche chiaro quanto tutto questo abbia a che fare con Else Lasker-Schüler.

         Come poi sempre accade per la collana Le Meteore (diretta da Domenico Brancale e Anna Ruchat) il volume di 18 x 11 cm è pure un elegante oggetto da tenere in mano e da sfogliare, la grafica sobria e raffinata vanta spesso un’immagine in copertina di grande valore: stavolta Transizione di fase IV (acrilico su tela del 2010) di Teresa Iaria non solo richiama il blu del titolo, ma interpreta l’incandescente materia del libro con quelle accensioni di rosso aranciato in transizione da un punto all’altro dell’opera; Teresa Iaria non è nuova a collaborazioni con libri che nascono grazie all’impegno di Domenico Brancale, avendo concepito le tavole per L’ultimo miglio di tempo di Mariella Mehr (Prova d’Artista Galerie Bordas, Venezia 2021).  Leggi il seguito di questo post »

Opus tessellatum

cropped-pantaleone-d-otranto

 

Un rinnovato grazie a Gianluca Virgilio per l’ospitalità su Iuncturae.

 

la scacchiera dell’essere

la Regina di Saba

la Sirena bicaudata

l’albero della vita

l’asino apista

Alexander Rex 

lo zodiaco

il profeta Giona

la torre di Babele

mestieri e zodiaco

l’asino di Apuleio

gli elefanti che reggono sulla groppa l’albero della vita

per Lisetta Carmi

 

(Segnalibri) Sguardi ghirriani sulla Puglia

 

santa-lucia_del-cossa_washington

 

Mi fa piacere segnalare questo contributo che ho scritto espressamente per Iuncturae:

Tre sguardi ghirriani (Luigi Ghirri in Puglia)

(Segnalibri) “Il silenzio a Port-Royal” su Argonline

pantaleone d otranto

 

Sono molto onorato e felice che alcuni miei testi brevi e brevissimi siano da oggi ospitati nella rubrica Passaggi su Argonline:

Il silenzio a Port-Royal

Un sentito grazie a David Watkins e Luca Chiurchiù.