Via Lepsius

pagine di Antonio Devicienti: concatenazioni, connessioni, attraversamenti, visioni

Tag: Domenico Brancale

Affini per amore: sul “Mio pianoforte blu” di Else Lasker-Schüler

   

transizione-di-fase

Teresa Iaria, Transizione di fase IV, acrilico su tela, 2010.

 

          Chiedo subito scusa se, ancor prima di parlare di Else Lasker-Schüler e dei testi del libro Il mio pianoforte blu (Finis Terrae/Ibis, Como-Pavia 2022), faccio dei riferimenti di carattere anche personale.

         Leggo in seconda di copertina che il traduttore Michele Gialdroni ha vissuto a lungo a Tubinga, che nel 2018 ha scritto il romanzo Tubinga tragica. Guida turistica in forma di commedia (Antonio Tombolini Editore) e lo stesso Gialdroni nella nota di chiusura del Mio pianofrote blu ringrazia in particolare Moritz Baßler, professore di letteratura tedesca all’Univerità di Münster e Anna Ruchat. Ebbene, nella mia vicenda personale proprio Tubinga-Tübingen e Münster sono sinonimi d’incontro e di studio, di libere città universitarie dove la gioventù studiosa converge da tutto il mondo, luoghi esemplari di una Germania che ha saputo fare i conti col proprio passato nazionalsocialista per dischiudere un tempo presente e futuro pacifico e libero – tra poco sarà anche chiaro quanto tutto questo abbia a che fare con Else Lasker-Schüler.

         Come poi sempre accade per la collana Le Meteore (diretta da Domenico Brancale e Anna Ruchat) il volume di 18 x 11 cm è pure un elegante oggetto da tenere in mano e da sfogliare, la grafica sobria e raffinata vanta spesso un’immagine in copertina di grande valore: stavolta Transizione di fase IV (acrilico su tela del 2010) di Teresa Iaria non solo richiama il blu del titolo, ma interpreta l’incandescente materia del libro con quelle accensioni di rosso aranciato in transizione da un punto all’altro dell’opera; Teresa Iaria non è nuova a collaborazioni con libri che nascono grazie all’impegno di Domenico Brancale, avendo concepito le tavole per L’ultimo miglio di tempo di Mariella Mehr (Prova d’Artista Galerie Bordas, Venezia 2021).  Leggi il seguito di questo post »

(Segnalibri) A tendere bene l’orecchio

anselm-kiefer-des-herbstes-runengespinst-paul-celan-2005

 

Sono molto felice e onorato del fatto che un mio contributo venga pubblicato su Antinomie – il mio grazie va a Domenico Brancale, che mi ha coinvolto nel progetto dedicato a “Fuga di morte” di Paul Celan e sostenuto e consigliato durante il lavoro, e a Federico Ferrari che ha accolto e pubblicato l’intero progetto; un grazie anche ad Anna Ruchat, autrice di un’indimenticabile, magnifica traduzione della Todesfuge di Paul Celan.

A tendere bene l’orecchio. Fuga di morte, Paul Celan 

Dalle “Nature indivisibili” di Morel / Mauro Leone

Alla Galerie Bordas la mostra delle Edizioni Prova d’Artista

Dal “Primo Amore”

Prova d’Artista: la mostra a cura di Domenico Brancale

Prova d’artista (a cura di Domenico Brancale)

La Galerie Bordas è lieta di invitarvi alla mostra dedicata alla collezione Prova d’Artista a cura di Domenico Brancale:

 

Microsoft Word - Mostra prova dartista.doc