Via Lepsius

concatenazioni, connessioni, attraversamenti, visioni

Tag: fotografia

Visioni 5: Michael Kenna

 

Michael Kenna: Spider and sacred text, study 2, Gokurakuji, Shikoku, 2001

 

Testo e intessere

L’occhio è quello della fotocamera Hasselblad: aracne intesse (lenta, sapiente) tramatura di luce e silenzio.
Il testo sacro, tessitura di segni e di sillabe che le labbra appena pronunciano, ha un moto levissimo di lettura (e d’onda).
Lo spazio tra lo specchio imponderabile intessuto da aracne (è tessuto di fibre e di vuoto tra le fibre) e la bianca tramatura della carta lascia danzare la figlia dell’aria e la scrittura dei cercatori di stelle (che con polso di poeti dipinsero le parole interroganti. Trepidanti).
Pellegrino-e-viaggiatore il fotografo tende la sua ciotola-fotocamera per ricevere in elemosina il riso bianchissimo della mattinata intessuta di sguardo, tramata di stupescente inapparenza.

 

 

10 testi: 5

 

Jacques Henri Lartigue: “Le Zyx 24 s’envole… Dédé et Robert essaient de s’envoler aussi”, settembre 1910

 

 

La volpe, che libera s’aggira nella foresta innevata,
suscita riprovazione e odio. Al margine
del villaggio un impresario di milonghe ha preso
in gestione il molto malmesso campo di volo
(ma disprezza i banchieri cui mai chiederà un prestito).
Raccoglie lacerti di scrittura dentro scatole
per le scarpe e s’accumula l’opera,
s’inabissa.
Quasi tutti i grandi poeti sono morti: i pochissimi
ancora in vita hanno capovolto il tempo, beffano la morte,
ignorano i nanerottoli scribacchini.
Per lente passeggiate l’impresario di milonghe porta con sé
l’ombrello (non solo per i giorni di pioggia),
l’appoggia al paracarro, scruta gli alberi della foresta, attende.

 

 

Visioni 3: Ragnar Axelsson

 

ragnar_axelsson

Ragnar Axelsson: dalla serie “Volti del Nord” del 2004.

 

Volti del bianco

Il Nord possiede ruvidezza
di spazi e tenerezza
di creature che vivono
sulle soglie taglienti del bianco

ad amarlo il vento spasmodico
tra mare bianco e scogliera
si  prende i polmoni e dentro di loro
le lande scoscese
della testardaggine d’un vivere
asimmetrico tra

mente e bianco.

 

 

La foto proviene dal sito di Ragnar Axelsson ed è di proprietà dell’autore.

 

 

Visioni 2: Zbigniew Kosc

 

a-clockmaker-of-karyes_1983

Un orologiaio di Karyes (Monte Athos), 1983.

 

 

Monaco orologiaio del Monte Athos

intorno alle culture celate e ignorate
intorno alle culture annientate dalla violenza della storia
intorno al silenzio
intorno al tempo

riparare o fabbricare orologi           lungo le stagioni del Monte Athos         dove la Mezzanotte scocca al tramonto del Sole          e in quel momento nasce il giorno nuovo         scandire la liturgia il passo della preghiera         distanza         una macchina per cucire isolata sul tavolo la scodella per un parco desinare          l’ordine antichissimo della calce alle pareti          l’escavazione del tempo nel volto e le mani – invisibili –          che muovono ingranaggi e lancette          mentre il capo impercettibilmente danza          al mormorio della preghiera

 

Sewing machine, Monastery Zografu, Athos 1987

Stanza vuota con una macchina per cucire, Monastero Zographou, 1987.

 

una riflessione che nasce dalle nostre conversazioni, caro Yves, un modo per ritrovare quel filo spezzato tra Occidente, Oriente e Africa

 

Silence, Monastery Zigrafu, Athos 1986

Silenzio, Monastero Zographou, 1986.

 

Tutte le foto provengono dal sito di Zbigniew Kosc e sono di proprietà dell’autore.

 

Ara Güler fotografa Istanbul

 

guler_ara-bosporus_steamer_leaving_kandilli

 

Come sei bella stasera
mia donna che a tutti ti concedi
com’è giusto che sia
mia città lavorata
da milioni di mani
negli anfratti millenari
del giorno.

Mi piace il vino e il fritto
di dolcissime ciambelle
mi piace l’odore dello steamer
che si stacca dal molo
mi commuovo a guardare il selciato
bagnato di guazza serale
perché già quand’ero bambino
quel luccicare mi diceva
il giorno andato
la notte incipiente
la danza delle onde nel Bosforo
la fatica dei pescivendoli che
lavano i banconi della vendita.